Immagine del salottino al piano

Albo Pretorio

Consulta gli ultimi atti pubblicati all'albo.

Vai all'albo pretorio

Privacy

 

INFORMATIVA GENERALE SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ART. 13 REG. UE 2016/679. >>>

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI RIFERITA ALLA SEZIONE (CONTATTI) DEL SITO WEB AZIENDALE. >>>

PRIVACY POLICY - REGOLAMENTO UE 2016/679. >>>

COOKIE POLICY >>>

 

RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI (DATA PROTECTION OFFICER - DPO)

Il Regolamento UE 2016/679 "Protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali" (GDPR) prevede l'obbligo per il titolare o il responsabile del trattamento di designare il Responsabile della Protezione dei Dati (DPO) "quando il trattamento è effettuato da un'autorità pubblica o da un organismo pubblico, eccettuate le Autorità giurisdizionali quando esercitano le loro funzioni" (art. 37, parte 1, lettera a).

DPO: Unione Provinciale Istituzioni Pubbliche per l'Assistenza (U.P.I.P.A. s.c.)

Telefono: 0461 - 390025 E-mail: mail@upipa.tn.it Pec: upipa@pec.tn.it

Soggetto referente per il Titolare/Responsabile:

Avv. Matteo Grazioli E-mail: serviziodpo@upipa.tn.it

 

ESERCIZIO DI DIRITTI IN MATERIA DI PROTEZIONE
DEI DATI PERSONALI
(artt. 15-22 del Regolamento (UE) 2016/679)

MODELLO ESERCIZIO DEI DIRITTI IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI   >>>

Modalità di trasmissione:

Consegna a mano presso gli uffici amministrativi dell'A.P.S.P., a mezzo posta ordinaria all'indirizzo dell'A.P.S.P. frazione Strada n. 1 Pieve di Bono-Prezzo (TN) oppure a mezzo e-mail all'indirizzo mail@rsapdb.it .

 

RECLAMO AL GARANTE DELLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

CHE COS'E' IL RECLAMO E COME SI PRESENTA AL GARANTE

Il reclamo è lo strumento che consente all'interessato di rivolgersi al Garante per la protezione dei dati personali per lamentare una violazione della disciplina in materia di protezione dei dati personali (art. 77 del Regolamento Ue 2016/679 e artt. da 140-bis a 143 del Codice in materia di protezione dei dati personali, recante disposizioni per l'adeguamento dell'ordinamento nazionale al Regolamento) e di richiedere una verifica dell‘Autorità.

Il reclamo può essere sottoscritto direttamente dall'interessato oppure, per suo conto, da un avvocato, un procuratore, un organismo, un'organizzazione o un'associazione senza scopo di lucro. In tali casi, è necessario conferire una procura da depositarsi presso il Garante assieme a tutta la documentazione utile ai fini della valutazione del reclamo presentato e un recapito per l'invio di comunicazioni anche tramite posta elettronica, fax o telefono.

Il reclamante potrà far pervenire l'atto utilizzando la modalità ritenuta più opportuna, consegnandolo a mano presso gli uffici del Garante(all'indirizzo di seguito indicato) o mediante l'inoltro di:

  1. Raccomandata A/R indirizzata a: Garante per la protezione dei dati personali, Piazza Venezia, 11 - 00187 Roma
  2. Messaggio di posta elettronica certificata indirizzata a: protocollo@pec.gpdp.it

In sede di prima applicazione, il reclamo e l'eventuale procura dovranno essere sottoscritti con firma autenticata, ovvero con firma digitale, ovvero con firma autografa (in tale ultimo caso, al reclamo dovrà essere allegata copia di un documento di riconoscimento dell'interessato/a in corso di validità).

MODELLO DI RECLAMO AL GARANTE   >>>